A spasso

Andare a spasso con il bambino

La passeggiata quotidiana non è un semplice passatempo ma è fonte di stimoli e esperienze preziose per il bambino. Eccome come organizzarla al meglio.

a-spasso

Poter stare all’aria aperta e godere dei salutari raggi di sole è, per il bambino, fonte di novità e divertimento, un antidoto alla noia e forse al nervosismo di tanti giorni trascorsi in casa.

Le auto colorate, i grandi bus rumorosi, le persone a spasso, i cagnolini ai guinzaglio, tutte queste immagini sono, infatti, un vero nutrimento per la curiosità e la fantasia del piccolo. La passeggiata è, quindi, un momento importante per ogni bambino. Ecco come organizzarla al meglio.

L’abbigliamento giusto

Considerando le temperature spesso variabili è importante garantire al bambino una versatilità nell’abbigliamento. Vestirlo a cipolla può aiutarti ad alleggerirlo o appesantirlo in base alle temperature.

La borsa dei ricambi

Anche se non si prevedono passeggiate particolarmente lunghe è importante preparare sempre una borsa con i vestiti di ricambio per il bambino che, in pochi minuti, è in grado di sporcarsi o bagnarsi completamente. Quindi è sempre consigliato uscire con un cambio abito completo in modo da poter cambiare il bambino all’occorrenza.

Merenda e biberon

Per organizzare una passeggiata con il bambino non può mancare la merenda. Che sia frutta, yogurt o biscotti l’importante è avere con sé uno snack da dare al bambino nel caso in cui sopraggiunga la fame. D'altronde, si sa, gli stimoli fanno venire fame.

Passeggino leggero

Un alleato importante per organizzare una passeggiata con il bambino è il passeggino che deve essere leggero e maneggevole, facilmente ripiegabile e caricabile in macchina. Allo stesso tempo però il passeggino per la passeggiata deve essere dotato di tutti gli accessori: un parapioggia per le giornate di brutto tempo ma anche un dispositivo per proteggere dai raggi del sole.

Potresti essere interessato a

Sullo stesso argomento