Cambio e Bagnetto

Bagnetto, pulizia e molto altro

Un’occasione piacevole dedicata anche alla relazione

primo-bagnetto

Il primo bagnetto non si scorda mai

Il rito quotidiano del bagnetto non è solo un momento per la pulizia del neonato, ma anche un’occasione per condividere con lui istanti piacevoli ed emozionanti, che ricordano al piccolo le sensazioni provate nella pancia della mamma. È importante scegliere quando fare il bagnetto al neonato, un momento tranquillo durante la giornata, per dedicare al bambino tutto il tempo che serve. Non esiste un orario ideale, ma il contatto con l’acqua prima della nanna aiuta in genere a conciliare il sonno.

 

Bagnetto del neonato: pronti via

Prima di iniziare a fare il bagnetto è giusto avere tutto l’occorrente per la pulizia del bambino pronto e a portata di mano, dalla vaschetta al detergente, alla salvietta e a quanto necessario per il cambio sul fasciatoio, in modo da non lasciare solo il piccolo neanche per un attimo. La vaschetta per il neonato deve essere riempita di acqua alla temperatura corporea, perciò non superiore a 36-37 gradi. Per verificare la temperatura dell’acqua, le prime volte si consiglia di usare un termometro digitale apposito. Affinché il bambino non senta freddo è importante che la temperatura dell’ambiente non scenda mai al di sotto di 22 gradi.

 

Dentro la vaschetta in tutta sicurezza

Come immergerlo nell’acqua in maniera sicura? Mamma o papà devono far passare il braccio sinistro dietro alle spalle e sorreggere il piccolo sotto l’ascella sinistra, con una presa sicura anche se molto delicata. La mano destra rimasta libera servirà per lavare il piccolo.  Un accorgimento: controllare che l’acqua non si raffreddi e che l’ambiente sia sempre caldo e confortevole.

 

Sul fasciatoio, il neonato è pulito e coccolato

Ora che il bagnetto è terminato è importante che la pelle delicata del bebè sia ben asciutta. Si può usare accappatoio quadrato in morbida spugna, tamponando senza strofinare. Le pieghe della cute, in particolare, non devono mai essere lasciate umide perché potrebbero macerare. A tale scopo può essere utile l’uso di un talco non talco. Per le orecchie è possibile usare una garza sterile con qualche goccia di soluzione fisiologica da passare nel padiglione auricolare, facendo attenzione a non entrare all’interno del condotto. Ed ecco che finalmente il piccolo è pulito e asciutto sul suo fasciatoio, pronto per essere coccolato.

Potresti essere interessato a

CUDDLE&BUBBLE COMFORT WILD

OCEAN

€ 129,00

Olio Bagno

€ 8,90

Vaschetta Crescita

€ 27,00

Sullo stesso argomento