In Attesa

Ovulazione, come si calcola e quali sono i sintomi

La fase ovulatoria corrisponde al periodo di maggiore fertilità per la donna e corrisponde a un momento preciso del ciclo mestruale, che può essere calcolato

ovulazione

Il momento in cui fertilità della donna è massima

L’ovulazione corrisponde alla fase in cui l’ovulo - detto anche oocita - viene liberato dall’ovaio nella tuba uterina, dove sarà fecondato dagli spermatozoi per poi raggiungere l’utero dove avverrà la crescita del feto. Questo processo avviene intorno al quattordicesimo giorno del ciclo mestruale, la cui durata è normalmente di 28 giorni, e indica la fase del ciclo ovarico durante la quale la donna è in grado di concepire.

 

Il periodo fertile è di qualche giorno ogni mese

È importante ricordare che il concepimento può avvenire anche quando i rapporti sessuali si consumano nei giorni immediatamente precedenti l’ovulazione. Gli spermatozoi sopravvivono infatti per circa 3 o 4 giorni nella cavità uterina e nelle tube. L’ovulo ha invece una vitalità di circa 24 ore. Trascorso tale tempo dalla liberazione nelle tube, l’oocita non fecondato va incontro a un rapido disfacimento. Tenendo conto della vitalità degli spermatozoi e della sopravvivenza dell’oocita, una donna con un ciclo regolare è feconda per 4-5 giorni al mese.

 

Calcolo dell’ovulazione: come si fa

Come si calcola l’ovulazione? La data si stabilisce sottraendo all’intero ciclo mestruale i 14 giorni che trascorrono tra l’ovulazione e il primo giorno delle mestruazioni. Significa che, se il ciclo è di 28 giorni, questa avviene il 14mo giorno, se di 33 giorni al 19mo giorno. Se il ciclo è irregolare, il calcolo è più incerto. Se per esempio è di 27-30 giorni, avverrà tra il 13mo e il 16mo giorno. In un ciclo di 28 giorni la fase fertile corrisponde al 10mo-11mo fino al 15mo giorno, cioè 3-4 giorni prima e un giorno dopo l’ovulazione.

 

Sintomi dell’ovulazione: tre gli indizi principali

L’ovulazione induce sintomi specifici di intensità variabile da donna a donna. La manifestazione più evidente è la variazione delle secrezioni cervico-vaginali: con il suo arrivo diventano più abbondanti, fluide e cremose, simili all’albume crudo. In secondo luogo aumenta di circa 3-5 decimi di grado la temperatura corporea basale. Il terzo sintomo è la cervice uterina, che diventa più morbida e aperta per facilitare l’eventuale concepimento. A questi tre sintomi primari si associano spesso crampi e dolori al basso ventre, un aumento del desiderio sessuale e cambiamenti della consistenza del seno.

Potresti essere interessato a

Fascia gravidanza

BIANCO

€ 19,90

Trio StyleGo Up con Oasys I-Size

ELEGANCE

€ 849,00

Sullo stesso argomento