In viaggio

Bambini e mal d’auto, i consigli

Qualche accorgimento per evitare che i bimbi in viaggio soffrano l’auto

mal d'auto

Cinetosi, un malessere che si può prevenire

Il mal di movimento o mal d'auto è un disturbo frequente nei bambini, che si presenta in situazioni connesse al movimento passivo, come viaggiare in macchina, in treno, in aereo o in nave oppure in situazioni di gioco o di svago, come l’utilizzo di alcune attrazioni presenti nei parchi di divertimento. Nei bimbi in viaggio il mal d'auto può essere particolarmente intenso e sgradevole. Si manifesta con nausea o vomito, pallore o salivazione, ma anche con vertigini, cefalea o malessere diffuso.

Pasto leggero e partenza strategica

Per evitare il mal d’auto, prima di mettersi in viaggio è bene evitare che il bambino mangi cibi pesanti o poco digeribili. Nei lunghi viaggi con bambini piccoli è preferibile viaggiare di notte. In alternativa si può partire presto la mattina, quando il bimbo ha ancora sonno ed è più facile che si addormenti. La pianificazione del viaggio con il bambino riveste un ruolo fondamentale. Si possono incoraggiare sonnellini durante il viaggio, facendolo sedere il più vicino possibile al centro del veicolo in posizione reclinata e con gli occhi chiusi.

Stimoli visivi ridotti il più possibile

In auto o sui mezzi che viaggiano su ruote gli stimoli visivi eccessivi, come la luce o lo scorrere del paesaggio laterale, possono disturbare i bimbi in viaggio. In giornate con molto sole potrebbe essere utile indossare occhiali con lenti scure. Un rimedio per il mal d’auto del bambino è che guardi l’ambiente circostante nella direzione di marcia, focalizzandosi su un punto stabile come l’orizzonte. Si potrebbe anche suggerire al piccolo di imitare il guidatore e di inclinarsi secondo il senso delle curve, evitando in ogni caso di fargli compiere bruschi movimenti con il capo.

Aria fresca e tanti racconti

Anche gli stimoli olfattivi possono indurre malessere. Pertanto è meglio evitare odori sgradevoli o troppo forti all’interno dell’abitacolo e assicurare un’adeguata ventilazione, aprendo i finestrini o utilizzando con moderazione l’aria condizionata. La distrazione può essere un buon rimedio, purché le attività non richiedano continui adattamenti a carico del campo visivo. Si può fare in modo che il bambino non legga e non usi il cellulare o altri dispositivi portatili, distraendolo con canzoni, filastrocche e racconti. 

Potresti essere interessato a

Specchietto retrovisore

€ 10,00

AroundU i-Size (40-105 cm)

PEARL

€ 449,00

Tendina parasole

€ 20,00

Sullo stesso argomento