In viaggio

Organizzare un viaggio in auto

Prima della partenza è importante curare qualche aspetto organizzativo per affrontare al meglio un lungo spostamento in auto con il proprio bambino.

viaggiare-in-auto-sicuri

Per raggiungere una meta di vacanza o per andare a trovare un parente lontano, si può avere l’esigenza di affrontare dei viaggi in auto abbastanza lunghi assieme al proprio bambino. E’ importante organizzarsi al meglio, per trasformare lo spostamento in un momento piacevole da condividere e non da subire.

Seggiolino installato e tende parasole

La sicurezza, ovviamente, è sempre la prima cosa. Prima di partire è importante assicurarsi che il seggiolino sia installato nel modo corretto e che i vetri siano oscurati con delle tendine parasole per proteggere il bambino dai raggi del sole.

Giochi, libricini e intrattenimento

Soprattutto se il viaggio è lungo, è bene portare dei giochi con il quale il bambino possa intrattenersi. Meglio evitare cartoni animati su tablet o smartphone per scongiurare le spiacevoli conseguenze del mal d’auto. Se un genitore non è impegnato nella guida può approfittare per leggere ed illustrare una fiaba al bambino, trasformando i tempi dello spostamento in una parentesi di confronto e condivisione.

Soste ragionate e obbligate

E’ importante, prima di partire, pianificare delle soste per spezzare il viaggio, per prendere una boccata d’aria e sgranchirsi un po’. Meglio evitare, però, di far consumare al piccolo cibi pesanti e bevande gassate, soprattutto se c’è ancora molta strada da fare. Oltre alle soste ragionate potrebbero essere necessarie quelle obbligate. Se il bambino si innervosisce troppo e piange, infatti, non bisogna mai prenderlo in braccio. E’ possibile provare a calmarlo, tenendolo sempre assicurato al seggiolino, e aspettare la prima occasione per potersi fermare in sicurezza. Una volta scesi (passando sempre nel lato del marciapiede) si potranno interpretare al meglio i bisogni del bambino, coccolandolo e calmandolo, prima di risalire in auto.

Partenze intelligenti

Ancora di più se si viaggia con un bambino, è importante pianificare delle partenze intelligenti. Meglio evitare, se possibile, i giorni da bollino rosso ma anche gli orari più caldi della giornata. E’ un buon accorgimento scegliere di partire la sera o durante l’ora del sonnellino del bambino per permettergli di riposare e ricaricare le energie, indispensabili per tante nuove avventure, da vivere appena arrivati a destinazione. Meglio evitare di partire subito dopo il risveglio del piccolo, momento in cui si ha voglia di giocare e non di passare troppo tempo seduti in auto.

 

Potresti essere interessato a

Sullo stesso argomento