Cambio e Bagnetto

Preparare il bagnetto per il neonato

Il bagnetto quotidiano, soprattutto nei primi mesi di vita, è un momento di coccola e relax per mamma e bambino.

preparare-bagnetto-3

Quando farlo

Il bagnetto del neonato non è soltanto un momento di pulizia ed igiene ma un ulteriore momento di coccola, di relazione e contatto con la mamma e un’occasione per il bimbo di prendere confidenza con l’acqua. Il bagnetto ha un effetto distensivo e può essere un ottimo metodo per favorire la nanna, per questo può essere fatto la sera, prima dell’ultima poppata.

La giusta temperatura del bagnetto

Per preparare il bagnetto è importante, innanzitutto, controllare sempre la temperatura dell’acqua con un termometro adatto. Non deve superare i 36 – 37 gradi, mentre l’ambiente deve essere intorno ai 23 gradi perché il bambino non senta freddo.

I prodotti specifici per il bagnetto

Durante il bagnetto, per la detersione è necessario usare prodotti specifici, adatti alla pelle delicata del bambino, senza sapone, né tensioattivi del tipo Sles. All’inizio può essere utilizzato un prodotto unico per corpo e capelli, specifico per la pelle del neonato, delicato, emolliente e idratante con un Ph che non irriti gli occhi.

Tutto a portata di mano

Per preparare il bagnetto è importante predisporre prima tutto l’occorrente. Ogni cosa deve essere portata di mano per non essere costretti a lasciare il bambino solo nella vaschetta o nel fasciatoio.

Appena uscito dal bagnetto, il bambino va subito avvolto in un accappatoio o in un quadrato di spugna, più comodo per il neonato e asciugato tamponando la pelle senza sfregare.

Prolungare il momento con un massaggio

Il bagnetto, seguito dal massaggio, contribuisce a consolidare il rapporto tra mamma e figlio e favorisce lo sviluppo del bambino. In particolare se la pelle è secca, si può massaggiare il bimbo con un prodotto emolliente e idrante.

Potresti essere interessato a

Sullo stesso argomento